Bertoni Digital School

Progetto finanziato col supporto di “Fondazione Friuli”.

La trasformazione delle attuali classi in classi 3.0 si colloca nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) per la costituzione di ambienti tecnologici per la promozione delle nuove metodologie di studio e di apprendimento delle discipline. 

Col presente progetto, finanziato col supporto di Fondazione Friuli si vuole offrire agli studenti della scuola la possibilità di usufruire delle più avanzate tecnologie e metodologie didattiche per realizzare percorsi formativi competitivi nell’apprendimento delle competenze di base e delle lingue nel contesto nazionale ed europeo. Questo progetto nasce quindi dall’esigenza forte di dare continuità al percorso già intrapreso nell’a.s. 2017-2018 attraverso il progetto finanziato dalla Fondazione Friuli “e-ducare al Bertoni”, di promuovere ed implementare l’uso innovativo delle nuove tecnologie nell’attività e pratica didattica quotidiana di tutte le classi e di tutto il corpo docente della scuola. 

L’utilizzo di tablet iPad in classe e dei sistemi hardware e software di gestione informatica della classe sono i mezzi attraverso i quali trasformare la didattica tradizionale in una didattica di tipo laboratoriale attraverso le nuove tecnologie, anche nell’insegnamento del pensiero computazionale e delle lingue straniere. 

L’aula di tipo tradizionale, dotata di cattedra, lavagna di ardesia e banchi disposti in file, ha progressivamente accolto al suo interno tecnologie di varia natura, che sono diventate il terzo elemento dell’interazione tra docenti e studenti. Oggi le aule più avanzate vanno oltre questa logica e includono anche l’utilizzo di device mobili che consentono il superamento della stessa dimensione fisica dell’aula e l’accesso ad ambienti di lavoro collocati nello spazio virtuale. L’aula tradizionale verrà trasformata in “Aula 3.0”, uno spazio che riconfigura la sua organizzazione in termini di apertura verso l’esterno, ma che modifica anche il suo assetto in senso propriamente fisico, tramite modifiche evidenti alla disposizione degli arredi. Il tutto per favorire una didattica innovativa, che privilegia approcci laboratoriali e collaborativi.

Nella nuova “Aula 3.0” la lavagna è sostituita da sistema integrato costituto da un proiettore FULL HD, da SoundBar Bluetooth e da una Apple TV che permettono il collegamento in WiFi e la proiezione dei contenuti digitali dal tablet del docente senza alcun cavo. Il docente (già dotato di tablet iPad) attraverso il suo dispositivo può proiettare, scrivere, videoregistrare ed inviare agli studenti la lezione in corso per una successiva rielaborazione. Anche gli studenti dotati di iPad non saranno più semplici spettatori della lezione frontale tradizionale ma potranno interagire e diventare protagonisti e parte integrante della lezione.

L’utilizzo combinato degli iPad, del proiettore, della AppleTV, della SoundBar e dei banchi a forma esagonale, a disposizione variabile, costituisce l’organizzazione ottimale di un’aula per la realizzazione della didattica basata sull’apprendimento cooperativo in modalità digitale. 

Aule-Laboratori disciplinari 

Le aule, assegnate in funzione delle discipline di chimica, di fisica e di informatica, allestite nell’anno scolastico 2017/2018 con un setting funzionale alle specificità delle stesse verranno arricchite di nuove strumentazioni. Il docente non avrà più a disposizione un ambiente indifferenziato da condividere con i colleghi di altre materie, ma potrà adeguarlo a una didattica attiva di tipo laboratoriale, predisponendo arredi, materiali, libri, strumentazioni, device, software, ecc. La specializzazione del setting d’aula comporterà quindi l’assegnazione dell’aula laboratorio al docente e non più alla classe. Tutte e tre le aule saranno dotate di proiettore FULL HD, AppleTv, SoundBar e connessione WiFi protetta per gli studenti, strumentazioni di laboratorio che possano interfacciarsi agli iPad in maniera wireless.

Docenti e studenti verranno adeguatamente formati all’uso delle nuove tecnologie tramite corsi di formazione specifichi con esperti di didattica innovativa.